La Notte dei senza dimora
Una foto per thè
Il thè liofilizzato è diventato troppo caro per le associazioni che offrono assistenza ai senza dimora. Per questo invitiamo tutti i partecipanti allo shooting fotografico di sabato e domenica a portarne una confezione.
  • [ 0 commenti ]

( Foto di Ali Alsumayin) L'inverno milanese fa scendere la colonnina di mercurio parecchio sotto lo zero. Per questo le associazioni che offrono assistenza ai senza dimora cercano di scaldare, con coperte e thè bollente, le notti di chi dorme per strada.

Il thè liofilizzato però è diventato troppo caro e la "Croce Rossa Italiana" e la “Ronda della Carità” sono costrette a dosarne minuziosamente le quantità per non sprecarlo.

Per questo motivo invitiamo tutti coloro i quali parteciperanno allo shooting fotografico Sono un barbone anch'io” (dalle 15:00 alle 17:00 del 22 e del 23 settembre), durante “So critical so fashon”, a portare una confezione di thè liofilizzato.

Il thè raccolto sarà utilizzato per la colazione del mattino dopo “La notte dei senza dimora”, il restante quantitativo sarà devoluto alle associazioni che operano quotidianamente sulle unità mobili.

  • [ 0 commenti ]
Per inserire un commento registrati o effettua il login in alto a destra
0 commenti

Rubriche