Visite guidate alla città nascosta
Quell'opera d'arte chiamata immigrazione
Arte migrante in mostra, la galleria degli artisti più "extra" della città. Pittori, grafici, creativi stranieri che hanno scelto l'Italia come patria putativa. E, senza nulla chiedere, hanno reso inaspettatamente più bella.
  • [ 0 commenti ]

Nella storica cornice dello Spazio Mercury, all'interno della Fonderia Napoleonica di Milano, un ex complesso industriale dove un tempo si producevano campane, porte e statue di bronzo, sabato 28 maggio alle ore 16, Insieme nelle Terre di mezzo Onlus organizza un'esposizione di artisti stranieri che vivono a Milano e in Lombardia.

Un pomeriggio unico in cui incontrare direttamente gli artisti e comprenderne le opere dalla loro viva voce, scoprire il volto poco conosciuto dell'immigrazione in Italia che produce arte e cultura.
Esporranno le loro opere e si racconteranno al pubblico Gihèn Ben Mahmoud (Tunisia), Martina Loncar (Slovenia), Mari Ximena Hernandez Bolanos (Colombia), Aurel Ionescu (Romania), Chris Mazzotta e Carolina Carvalho (Brasile), Alì Nasseredin (Libano), Madeleine Mabita Nna (Camerun).


L'associazione Insieme nelle terre di mezzo Onlus, nata nel 2003 a Milano, promuove da sempre visite alle cosiddette "città nascoste" di Milano, in particolare alle città degli stranieri. Pomeriggi in cui si ha l'occasione di
visitare luoghi e conoscere persone speciali; che si trasformano in un' occasione di incontro e scambio tra
cittadini italiani e stranieri in un momento storico in cui sempre più spesso è tornata a farsi viva la paura verso tutto ciò che è straniero.
La chiave dell' iniziativa sta soprattutto nelle persone scelte come guide che sono
sempre protagoniste di ciò che viene raccontato, coinvolgendo e facendo rete con le varie organizzazioni che
operano in questo campo sul territorio.

La partecipazione è gratuita, ma con prenotazione obbligatoria: volontarimilano@terre.it - 3484537493

Biografie degli artisti coinvolti:

GIHÈN BEN MAHMOUD
Fumettista tunisina, vive in Italia da quattro anni. Laureata in Lingue in Tunisia, oggi frequenta la Scuola d' Arte
Applicata del Castello Sforzesco di Milano e lavora come disegnatrice e illustratrice. Ha pubblicato un fumetto in
lingua francese, scritto e disegnato da lei stessa dal titolo "La Revanche du Phenix" (La rivincita della Fenice) -
MC Editions 2008, di cui sta per uscire a giorni il secondo volume.
http://gihenbenmahmoud.blogspot.com/

MARTINA LON AR
Artista slovena di Ljubljana. Vive in Italia da sei mesi e ha scelto Milano proprio per frequentare un corso di specializzazione alla Scuola Orafa Ambrosiana di Milano. In patria ha ottenuto il Dottorato in Storia dell'arte
all'Università di Ljubljana.

MARI XIMENA HERNANDEZ BOLANOS
Artista colombiana originaria della regione Armenia-Quindio. In patria ha ottenuto un diploma tecnico in Gestione
delle Risorse Naturali ed Educazione Ambientale. A Milano frequenta la Scuola d' Arte Applicata del Castello
Sforzesco, nella sezione "Arazzo Contemporaneo". Realizza opere artistiche con la tecnica dell' arazzo patchwork.

AUREL IONESCU
Nasce a Bucarest, in Romania, nel '51. A 26 anni, nel '77, scappa dal regime comunista e si rifugia in Italia,
dove viene ospitato da alcuni parenti. Appena emigrato al di là della cortina di ferro, inizia a dipingere icone,
secondo la tradizione artistica del cristianesimo ortodosso. Oggi, dopo anni di difficoltà dovute alla poca conoscenza di questo genere pittorico, la sua attività sembra avviata.

CHRIS MAZZOTTA
Nasce a San Paolo del Brasile nel 1974. A 16 anni inizia la sua attività sull'esempio del padre, scultore. Per un
lungo periodo è stata anche modellatrice di giocattoli. Da dieci anni vive in Italia, lavorando a Milano con l'incarico di consulente dello sviluppo creativo. Oggi lavora nell'editoria per l'infanzia e come artista visiva.
http://operamazzotta.blogspot.com/

ALÌ NASSEREDIN
Libanese, nasce a El Ain (Baalbek) 43 anni fa. Si laurea presso l'Accademia di Belle Arti di Beirut nel 1994 con
una tesi sulla pittura delle icone bizantine. Dal 1995 è membro dell'Albo degli Artisti Libanesi. Nello stesso anno
arriva in Italia, si specializza presso l'Accademia di Belle Arti di Brera. Vive e lavora a Milano, in un costante rapporto empatico con la sua terra d'origine, il Libano.
http://www.michelestanzione.it/nali/

CAROLINA CARVALHO
Brasiliana, paulistana, di 33 anni, laureata all' Università Mackenzie di São Paulo in Disegno Industriale è venuta
in Italia subito dopo la laurea per fare esperienza professionale nel settore. Dopo il master, ha lavorato in uno studio grafico come disegnatrice di tessuto, in uno studio di design e ora lavora in un'agenzia di pubblicità. Svolge la sua ricerca fotografica centrata sul ritratto "realista" con lavori realizzati in Brasile e in Italia. Al termine del pomeriggio, l'artista camerunense Madeleine Mabita Nna, si esibirà in una danza tradizionale del suo Paese.

Al termine del pomeriggio, l'artista camerunense Madeleine Mabita Nna, si esibirà in una danza tradizionale del
suo Paese.

 

  • [ 0 commenti ]
Per inserire un commento registrati o effettua il login in alto a destra
0 commenti

Rubriche