Visite guidate alla città nascosta
Razza di città: i luoghi di culto degli stranieri a Milano
Secondo appuntamento con il ciclo di visite guidate per scoprire la vita dei cittadini stranieri che vivono a Milano. I luoghi di culto degli stranieri a Milano: sabato 12 dicembre ore 15.00
  • [ 0 commenti ]

La seconda visita del ciclo di incontri RAZZA DI CITTÀ di Insieme nelle Terre di mezzo onlus e della Fondazione Culturale San Fedele ci porta a conoscere la Milano nascosta dei luoghi di culto degli stranieri, i riti e le tradizioni delle comunità religiose in città.
La visita è in programma per sabato 12 dicembre dalle ore 15.00: il percorso partirà dalla Chiesa di Santo Stefano che ospita la Pastorale dei migranti, frequentata dalle comunità cattoliche sudamericane.
La visita proseguirà poi nella chiesa ortodossa di via De Amicis (Parrocchia Ortodossa Romena della Discesa dello Spirito Santo), dove padre Valdman, responsabile della comunità, descriverà il rito e l'attività dei cristiani di Oriente.
L'ultima tappa sarà infine presso la Casa della Cultura Islamica di via Padova, luogo di preghiera musulmana, dove i partecipanti saranno accolti dal Presidente Asfa Mahmoud, Ambrogino d'oro 2009.


La partecipazione è gratuita, ma con prenotazione obbligatoria fino ad esaurimento posti.
Info e iscrizioni: volontarimilano@terre.it oppure 347.3961139


Questa iniziativa è la seconda del ciclo di visite guidate che si svolgeranno tra ottobre e maggio, attraverso la città nascosta dei nuovi cittadini di Milano. Le prossime in programma porteranno i visitatori attraverso il quartiere Paolo Sarpi, accompagnati dai giovani cinesi di seconda generazione, nella Milano della cultura e dell'intrattenimento d'origine straniera (dalle videoteche indiane agli attori e alle attrici di colore che svolgono la propria professione a Milano) o ancora attraverso la città sempre meno nascosta dell'imprenditoria immigrata. L'ultima visita sarà poi dedicata alla zona più multietnica della città, via Padova.
Insieme nelle Terre di mezzo onlus, associazione nata al fianco del giornale di strada omonimo, e la Fondazione culturale San Fedele, che da anni si occupa di dare assistenza a italiani e stranieri in difficoltà, hanno ideato insieme questa forma di turismo responsabile basata sull'incontro tra le persone anziché sul nozionismo tipico nella visita di monumenti e itinerari classici, in una città come Milano, dove la presenza di migranti è sempre più alta.

La chiave dell'iniziativa sta soprattutto nelle persone scelte come guide, sempre protagonisti di ciò che viene raccontato, in grado di rispondere alle domande anche meno scontate e di mostrare gli aspetti poco noti della città e dei suoi nuovi abitanti. Il ciclo di incontro RAZZA DI CITTÀ che ha ricevuto il sostegno di Fondazione Cariplo e Ciessevi, vuole dunque essere un'occasione di incontro e scambio in un momento storico in cui più spesso e con più forza torna a farsi viva la paura verso tutto ciò che è "straniero".

 

  • [ 0 commenti ]
Per inserire un commento registrati o effettua il login in alto a destra
0 commenti

Rubriche