Associazione
Quando la strada si chiama Route
Gli scout, si sa, sono gente che cammina. Si cammina da soli o in gruppo, facendo un viaggio, un trekking o una maratona.
  • [ 0 commenti ]

<!-- @page { margin: 2cm } P { margin-bottom: 0.21cm } A:link { so-language: zxx } -->

Gli scout, si sa, sono gente che cammina. La “strada” è prevista nel metodo educativo di rover e scolte (ragazzi e ragazze tra i 16 e i 20 anni): in inglese To rove (da cui rover) vuol dire proprio errare, viaggiare, muoversi da un luogo conosciuto verso l'imprevisto...

Si cammina da soli o in gruppo, facendo un viaggio, un trekking o una maratona. Gli scout camminano facendo “route”, che in francese vuol dire strada.

Ancora prima che un’azione, una strada è un luogo di scoperta, di incontro, di scambio, di riflessione. Un sentiero di montagna a piedi, un fiume in kyak, una pista in bicicletta: questi sono gli spazi e gli strumenti della route, che sempre presuppone un obiettivo, un programma, una durata adeguata, uno zaino leggero e buone scarpe.

Lungo il percorso si svolge la vita: si pianta la tenda per dormire, si prepara il cibo sul fuoco o sui fornellini, si canta, si discute, si celebra...Si impara che la fatica fa parte della vetta, che anche quando pensi di non farcela più hai ancora risorse per camminare o per pedalare. Che i compagni di strada non sono profili virtuali e che la vita è piena di miracoli se li sai scoprire.

Quando la strada si chiama Route” parla di questo modo di camminare, affrontando sia il tema educativo, sia la tecnica e l'organizzazione del percorso. Il libro è scritto certamente per gli scout, ma si rivolge anche ad un pubblico più ampio di appassionati del cammino, persone che amano l'avventura e la montagna, che amano l'incontro e la scoperta, che vogliono organizzare bene il percorso e i materiali. Che hanno a cuore la crescita dei più giovani.

Quando la strada si chiama Route” parla di strada e per qualcuno è un luogo da vivere per una settimana o dieci giorni, magari in montagna con gli amici. Per qualcuno invece è un luogo da vivere tutti i giorni dell’anno, magari in città. Dormendo fuori, mangiando dove capita o alla mensa della Caritas. Anche su questa strada succedono incontri e miracoli.

Il libro è idealmente dedicato a chi vive in queste terre di mezzo, fatte di città nascoste e in strade periferiche.

I diritti d'autore sono devoluti all’associazione "Insieme nelle Terre di mezzo". Un piccolissimo segno di solidarietà.

Potete acquistarlo nelle Cooperative scout o richiederlo nelle principali librerie.

 

Laura Galimberti (a cura di), Quando la strada si chiama Route, ed. Fiordaliso, Roma 2012 www.fiordaliso.it

 

 

  • [ 0 commenti ]
Per inserire un commento registrati o effettua il login in alto a destra
0 commenti

Eventi
Rubriche